30 Novembre 2022
News

Verso Ngozi, per riprendere il cammino con l'Università

Diario africano, terzo giorno. Siamo sulla strada del rientro da una giornata entusiasmante. Questa mattina l’incontro, on line, con staff e presidente della FOCSIV, Federazione delle Ong italiane di ispirazione cristiana, con cui si è stabilito un percorso di reciproca conoscenza, finalizzato all’adesione da parte della nostra associazione.
Poi, trovato il gasolio non senza difficoltà, siamo riusciti a partire per Ngozi, dove ci attendevano con santa pazienza il preside della Facoltà di Agraria, Valence e il magnifico Rettore dell'università di Ngozi, Abbè Appolinaire. Nel corso della visita siamo riusciti a fare unire a noi dall’Italia anche il nostro Filippo Lucci, in qualità di amministratore del Cope, organismo di progettazione e cooperazione.
Si è discusso del progetto di formazione agricola a Bugarama, per la fondazione di una sorta di scuola agraria che accolga gli studenti esclusi dal sistema scolastico tradizionale.
Un progetto bellissimo, sarebbe la prima scuola del Paese e, soprattutto, realizzerebbe un sogno di don Enzo, che è stato un apprezzato amico del Rettore.
Nota d’orgoglio personale: sono stato invitato a segnare un pensiero sul libro d'oro dell'Università, un onore toccato davvero a pochi, a me, grazie al ricordo del nostro indimenticabile comune amico, dopo il presidente del Burundi e pochi altri alti funzionari e ambasciatori in visita all'università.
Sei ore di viaggio per fare 240 chilometri, ma anche se stanco, sono davvero felice.
Tiziano La Rovere, presidente di Dapadu


www.buongiornissimo.it
cookie